Dimensione Montagna

You are here: Home > DM - Chi siamo > Regolamento uso

Regolamento uso

CAPANNA SOCIALE "IL BAITO"

REGOLAMENTO D'USO

 

Il Baito, situato nelle vicinanze del rifugio Scarpon sul Monte Grappa a 1500 mt, è di proprietà del Comune di Cismon del Grappa (VI) ed è stata data in comodato d' uso gratuito all' A.P.S. Dimensione Montagna. Il Baito non è un rifugio bensì una struttura ad uso privato condotta  dall' A.P.S. Dimensione Montagna. Il direttivo di Dimensione Montagna ha deciso di utilizzare questa Baita come Capanna Sociale.

 

Art. 1 - Accesso alla Capanna

  1. Per l'uso del Baito è obbligatoria la presenza di un socio “esperto”, cioè che abbia già trascorso una giornata in Baito e sia al corrente di come gestire correttamente la struttura, ed in regola con il pagamento della quota annuale. I soci che non sono regolarmente iscritti a Dimensione Montagna ed i non soci, non possono richiedere l'uso personale del Baito.
  2. Ogni socio può richiedere l'uso della Baito per se e per altre persone da lui accompagnate, per un numero massimo di ospiti pari a 15 per l'uso diurno e 10 per uso bivacco.
  3. Gli ospiti non potranno soggiornare nel Baito per un periodo superiore a giorni 3 (e 2 notti); tale termine può essere prorogato dal Presidente dell' Associazione nel caso in cui per quel periodo non vi siano altre richieste d'uso da parte di altri soci.
  4. La sosta nel Baito è ammessa a tutti i soci di passaggio, anche qualora quest'ultima sia in quel momento occupata da altri soci, (non è concesso l'uso esclusivo ad un gruppo richiedente).
  5. Il Presidente dell' Associazione ha la facoltà di negare l'uso del Baito ai soci in qualsiasi momento o periodo dell'anno.
  6. Il Baito è accessibile ai soci durante tutto l'anno.
  7. Chi usufruisce del Baito è tenuto a contribuire con un’offerta al mantenimento della stessa.

 

Art. 2 - Richiesta dell'uso del Baito

  1. Il socio che intende usufruire del Baito deve farne richiesta alla persona delegata e dovrà indicare i giorni per i quali si utilizza il Baito ed il numero delle persone ospitate. La persona delegata provvederà ad informare via Whatsapp tutti i soci dell'impegno programmato.

                                     Responsabile delegato: Seguro Vlady   

 2. Il socio provvederà quindi a ritirare le chiavi del Baito presso uno delle persone incaricate dal Consiglio a custodire le chiavi ed a restituirle al medesimo entro 2 giorni dopo la conclusione del soggiorno.

                                    Scremin Paola

                                    Sonda Dario

                                    Seguro Vlady

 3. L’autorizzazione all’uso del Baito è personale e non può essere ceduta ad altre persone.

 4. Il socio richiedente l'uso del Baito è altresì responsabile della raccolta delle offerte degli eventuali altri ospiti e della loro consegna al Presidente alla prima riunione utile dell'Associazione (il primo venerdì del mese).

 

Art. 3 - Uso del Baito e delle attrezzature in dotazione

  1. Il socio che ha avuto in uso la capanna ne è responsabile per sè e per le persone da lui accompagnate e per tutto il periodo di soggiorno; durante tale periodo deve mantenere in ordine il locale ed adoperare con diligenza le attrezzature in dotazione al Baito.
  2. In caso di uso delle attrezzature è obbligo del socio provvedere alla loro pulizia ed al loro rimessaggio negli appositi mobili o spazi dedicati.
  3. Ogni ospite che intende soggiornare nel Baito è obbligato a consumare le vivande personali; è tassativamente vietato lasciare nel Baito prodotti commestibili parzialmente consumati od in confezioni non sigillate.
  4. E' d'obbligo degli ospiti riportare a valle i rifiuti del proprio soggiorno (anche le bottiglie vuote!).
  5. Al termine del soggiorno il socio deve assicurarsi di non lasciare condizioni di pericolo per i futuri avventori, e porre il Baito in condizioni tali che non subisca danni riconducibili a sue negligenze o comportamenti.
  6. E' ammesso l'uso della stufa sia per il riscaldamento del locale sia per la preparazione delle vivande; è naturalmente ammesso l'uso del fornello a gas per la sola preparazione delle vivande.
  7. Ogni ospite che intende bivaccarvi deve provvedere alla propria attrezzatura personale.
  8. Non sono inoltre ammessi comportamenti o atteggiamenti, da parte degli ospiti, in contrasto con la pubblica moralità o riconducibili a propaganda politica o commerciale.
  9. Nel caso di rilevamenti di problemi all'immobile o alle attrezzature (es. esaurimento bombola del gas), il socio dovrà avvertire immediatamente il responsabile delegato.
  10. Il socio che apre il Baito è responsabile della sua richiusura al termine dell’attività. Può eventualmente passare l’incarico di richiudere il Baito ad un altro socio regolarmente iscritto e presente sul posto che diventa il responsabile.

 

Art. 4 - Norme di comportamento

  1. Ricordati che puoi utilizzare il Baito in comune con altre persone, nel rispetto delle più elementari norme di educazione, di accoglienza in ambiente montano, di cura e salvaguardia del territorio e della struttura che stai utilizzando al fine anche di prevenire eventi che arrechino pericolo per l’incolumità propria, di altre persone e dell’ambiente.
  2. Usa la massima cautela nell’utilizzo della stufa. E’ vietato utilizzare la stufa durante il bivacco. Assicurarsi che la stufa sia spenta prima di abbandonare il locale.
  3. La Baita dispone di servizi igienici, lasciali in condizioni migliori e piu' puliti di come li hai trovati.
  4. Ricorda che è vietato introdurre nell’edificio qualsivoglia tipo di armi, sostanze esplosive o materiali infiammabili.
  5. È inoltre proibito organizzare manifestazioni non autorizzate, l’uso di apparecchi radio e/o impianti di amplificazione di emissioni sonore, l’organizzazione di qualsiasi tipo di gioco incontrollato.
  6. E' vietato fumare o accendere fiamme libere all’interno della Baita. L'illuminazione interna è garantita da un impianto elettrico alimentato da fotovoltaico (è vietato l’uso delle candele).
  7. E’ vietato accendere fuochi all’aperto al di fuori dell’area stabilita.
  8. Prima di chiudere il locale è obbligatorio assicurarsi che porte e finestre siano correttamente chiuse, chiudere la valvola della bombola del gas, spegnere l’interruttore generale della luce, assicurarsi che il fuoco della stufa sia spento.
  9. L’acqua non è potabile e non può essere utilizzata per uso alimentare.

 

Art. 5 - Indicazioni per le offerte

Chi soggiorna nel Baito è tenuto a lasciare un’offerta con cui si costituirà un apposito fondo per le manutenzioni ordinarie/straordinarie e per l'acquisto di generi di consumo collettivo (gas ecc.).

Il Consiglio dell'Associazione ha deliberato il seguente valore minimo di riferimento per l'oblazione delle offerte destinate al mantenimento della Baita: al giorno € 5,00 a persona; nel caso in cui l'ospite utilizzi la capanna anche per il pernottamento dovrà versare la quota anche per il giorno successivo.

 

Approvato dal Consiglio dell' A.P.S. Dimensione Montagna in data  3 Novembre 2017

 

                                                                                                                                                                         Il Presidente

 

 

nach oben